6 cose che non devono mai finire nello scarico

  1. Prodotti per la pulizia. I prodotti utilizzati per la pulizia vanno a finire nello scarico e perciò nel pozzo nero dove possono dare vita a dei problemi. Le sostane chimiche presenti nei prodotti chimici possono dare vita a delle reazioni chimiche inaspettate che vanno a riempire più velocemente il pozzo nero, costringendo a chiamare più spesso la ditta di autospurgo Roma
  2. Capelli e peli. I capelli e i peli non vanno buttati nello scarico perché sono davvero ostici da trattare. I capelli vanno a creare un groviglio dentro al tubo e l’ingorgo si forma subito, soprattutto nei vecchi impianti che non hanno l’auto spurgo.
  3. Residui di cibo. Molti sono soliti gettare i residui di cibo giù nel wc o nel lavandino ma non si deve farlo poiché si tratta di immondizia che deve essere messa nell’apposito bidone. I cibi spesso contengono oli e grassi che si solidificano e vanno a creare un ingorgo nelle tubature.
  4. Carta igienica. Nemmeno la carta igienica dovrebbe essere buttata nel wc perché finisce nel pozzo nero che si riempie più in fretta, rendendo necessario più spesso l’intervento della ditta di autospurgo Roma. la carta igienica dovrebbe essere buttata in un apposito cestino che si trova in ogni bagno. Oppure, si può sempre utilizzare della carta igienica biodegradabile che si scioglie nell’acqua.
  5. Colle e venirci. Prodotti come colle e vernici contengono sostanze chimiche e tossiche che potrebbero andare a creare diversi problemi in un pozzo nero, poiché il delicato equilibrio batterico che consentono una parziale depurazione dovrebbe venire alterato. Le colle e vernici vano portate presso le discariche autorizzate alla loro raccolta e smaltimento.
  6. Oggetti estranei. Nessun oggetto estraneo deve mai finire all’interno dello scarico del wc, nonostante molta gente ci butti dentro carta, dischetti per il trucco, coton fioc, assorbenti, pannolini, mozziconi di sigaretta etc. che, invece, vanno buttati nelle immondizie a seconda delle regole comunicali in merito alla raccolta differenziata.