Il libretto della caldaia: tutte le informazioni che contiene

La prima pagina

Il responsabile. Nella prima pagina del libretto della caldaia vi è scritto chi è il responsabile dell’impianto. Questo soggetto ha diversi compiti tra cui quello di custodire il libretto e chiamare ogni volta che è necessario una ditta di manutenzione e di controllo caldaia Roma. di solito, è il proprietario della casa dove abita a essere il responsabile a meno che la casa no sia in affitto. In tal caso, il responsabile è l’affittuario.

La ditta per la manutenzione. Sul libretto vi è anche scritto che ditta manutentrice chiamare in caso di problemi o per i controlli di natura orinaria. Il responsabile ha la facoltà di rivolgersi a un’altra ditta a sua scelta, a patto che si tratti di un’azienda autorizzata.

I dettagli della caldaia. Il libretto è il documento che contiene tute le informazioni in merito alla caldaia come, per esempio, la marca, il modello, l’anno di istallazione, il combustibile usato, la potenza etc.

Lo storico degli interventi

I controlli ordinari. Una parte molto importante del libretto è quella dedicata allo storico degli interventi effettuati nel corso degli anni. Ogni volta che la ditta di manutenzione e di controllo caldaia Roma esegue un lavoro sull’apparecchio, deve essere aggiornato il libretto in modo da avere ben scritto ogni dettaglio. I controlli ordinari sono quelli prescritti dalla legge da farsi una volta l’anno, ogni due o pure ogni 4 in base al tipo di potenza e combustibile.

Gli interventi straordinari. Ogni volta che vi è un guasto o un malfunzionamento, sparla di interventi straordinari perché la sua natura non è prevedibile e programmabile, come invece accade con i controlli ordinari previsti dalle norme di legge. Anche in questo caso, lo storico degli interventi sul libretto della caldaia va aggiornato nel dettaglio. Nulla toglie, tempo permettendo, che durante un intervento di natura straordinaria si possano comunque eseguire i controlli ordinari.

Dove tenerlo

Il libretto della caldaia va conservato e tenuto vicino all’apparecchio per tirarlo fuori ogni volta che serve.